Daniel Polydor

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Make up

La parola  " trucco " deriva probabilmente da una voce provenzale vecchia di mille anni, e significa  "frode, inganno".-  Ma  " trucco " è anche un antichissimo gioco di  grande abilità, simile all'odierno biliardo. - Le parole non nascono dal caso:  hanno sempre nella loro storia, un significato e un peso.- Così, un po' per gioco, un po' per inganno, i personaggi dello spettacolo, devono sempre sottoporsi, prima e durante il loro lavoro, all'operazione del trucco, importantissima e spesso determinante del loro successo.  - Il trucco costituisce, di norma, un'aspetto essenziale nella maggior parte delle rappresentazioni teatrali.- Il solo fatto di rimanere sul palcoscenico sotto un'intensa luce, produce effetti violenti sul volto umano, e se il volto deve esprimere qualche cosa al pubblico, deve essere ben definito e messo in evidenza.- La funzione principale del trucco di  palcoscenico è proprio  quella di far sì che il volto dell'attore di fronte al pubblico appaia adatto a quella particolare rappresentazione.-  Ogni spettacolo richiede un particolare tipo di trucco, che si deve basare sui vari aspetti di una rappresentazione: vale a dire: lo stile di ciò che si mette in scena, le scene ed i costumi, i personaggi, le luci e l'ampiezza del teatro o del luogo in cui si deve recitare.-  Daniel, ha acquisito una particolare abilità per ciò che riguarda la preparazione del suo trucco.- Alcuni speciali accorgimenti sono usati per  "apparire" con  diversi tipi di trucco durante lo spettacolo, in modo che  lo stesso non sia utilizzato per tutti i personaggi, ma sia diverso a seconda del personaggio da interpretare.-  Daniel ha voluto approffondire questo argomento così importante ,incuriosito e attratto dal fascino degli effetti speciali cinematografici, che fanno parte, in qualche modo, di quel mondo misterioso della magia e dell'illusionismo intesi come arte scenica.-Per questo motivo, ha seguito con molto interesse alcuni corsi di specializzazione per trucco teatrale e cinematografico, presso due scuole prestigiose: Dick Smith Make-up Course, e  il  Joe Blasco's  Make-up Center di Orlando, Florida.- Naturalmente, Daniel non utilizza  molti dei particolari effetti speciali che sono normalmente utilizzati nel cinema.- Ma la passione per questo tipo di effetti e la volontà di conoscere le particolari tecniche di preparazione, lo hanno spinto alla ricerca e alla conoscenza di questo argomento che probabilmente gli potrà servire in futuro, creando e ideando effetti speciali per  altri artisti o produzioni teatrali. - Daniel infatti, costruisce da sè  tutte le varie applicazioni di protesi facciali e maschere in lattice che usa nel suo spettacolo.-    Utilizzando il  suo " calco  facciale", prepara i vari pezzi che compongono  le parti del suo trucco di scena.-  La sua abilità e bravura non si limitano solamente a cio' che si vede sul palcoscenico durante lo spettacolo, ma  si estendono anche ad altre attività che sono collegate a tutto cio' che fa parte di esso.- E' così anche per i costumi, che Daniel prepara sapientemente, dal disegno alla realizzazione completa in ogni dettaglio.
Per ulteriori informazioni o richieste di consulenza tecnica, potete visitare il sito: http://www.polydorteatromoda.com


 
Torna ai contenuti | Torna al menu